Terapie proposte

still-of-woody-allen-in-bananas-(1971)-large-picture-1186-kyH-U10402212853202UM-700x394@LaStampa.it[1]3 colloqui conoscitivi, al fine di permettere ad entrambi i membri della seduta di mettere a fuoco le questioni e le aree di intervento. “cosa si può fare insieme?”, “quale aspetto della nostra situazione possiamo provare ad affrontare?”, “che obbiettivo possiamo darci?” “perché ho bisogno di sostegno proprio ora?”

Dopo i 3 colloqui conoscitivi (di cui l’ultimo è anche di restituzione da parte del terapeuta) possono essere proposti 3 tipi di interventi:

-10 colloqui di Counseling (ossia una consulenza) concentrato su un’area d’intervento individuata dalla persona e dal terapeuta, con tecniche di ristrutturazione degli schemi, problem solving e cambiamenti di punti di vista, nel tentativo di mostrare un vecchio problema sotto una nuova luce e prospettiva precedentemente non vista, con una frequenza di 1 volta a settimana

-1 ciclo di 8 incontri di Psicoterapia breve, 1 seduta a settimana, il focus del percorso rimane specifico, ma si può esplorare maggiormente un problema e capirne i legami con le varie questioni a cui pensiamo. Dopo i primi 8 incontri si può decidere di fare un nuovo ciclo.

-Psicoterapia: percorso senza scadenza prefissata, essa può implicare uno sguardo più approfondito su noi stessi, si ha più tempo e calma, può essere 1 o 2 volte a settimana.